Patto con il Diavolo, Patto con il Diavolo le tre esse Soldi, sesso e successo. il patto col diavolo .-Sciamano Alexander

Patto con il Diavolo

Dove è rappresentato il Diavolo? Intanto bisogna distinguere dalla figura ancestrale del Diavolo sotto forma di figura altera e cattiva come designano le varie religioni, e dai demoni che sono eggregore di pensiero in gerarchia psichica tra loro. Quindi... dov'è rappresentato il Diavolo per eccellenza? Nel tempo passato (coercitivo), oppure verso la trasgressione (liberatoria) del tempo futuro? Alcuni vedono il male nel tempo futuro, perché hanno paura delle continue trasformazioni che avvengono nella loro realtà esiste che forzatamente modifica i loro dogmi coercitivi, facendoli anche ammalare . Quindi molti interpretano che il patto con il Diavolo sia vantaggioso dal punto di vista economico e di conseguenzaanche del piacere che può derivare da tale potere. 

La realtà è ben diversa, in quanto il Diavolo è rappresentato dal tempo che inesorabilmente disgrega tutto, e quindi asoggettando anche il proprio corpo fisico a questa funzione degenerativa, facendolo riempire di acciacchi e malanni invalidanti e non ultimo anche di malattie mentali. Con il "Patto con il Diavolo", quindi, si intenderebbe evitare la vecchiaia insieme alle sue degenerazioni fisiche e mentaliche che smembrano la vita rendendola piena di sofferenza.
In realtà  ciò può avvenire solo con la propria realta immaginale dettata dai simboli della propria mente che  generano e formano i pensieri che a suo modo è immortale perché è rappresentata proprio solamente nella forma mentale, e quindi essa può continuare anche in un altro corpo rappresentato da un nostro discendente genetico, ma non per sempre nel medesimo corpo.

Tanto per fare un esempio: una persona che ha raggiunto i 50 anni di età, è come se avesse 50 anni di Diavolo in lui/lei, rappresentato dal tempo effettivamente consumato e  incorporato con i segni  di invecchiamento in quel  corpo oggettivo, ed ora rappresentato solo come corpo soggettivo di tipo astratto e quindi composto solo di puro corpo psichico, composto di memorie, e che gli restano altri 30-40 anni di  realtà di vita oggettiva da vivere in rapporto a Dio, e poi ne rimarrà solo il ricordo. Diverso  è un bambino che nasce, il quale può avere di vivere tutto il romanzo della sua vita, e quindi ha Dio in sé.








 

Copyright © 2018. www.www.alexanderparapsicologo.com .